Guatta e Merigo suonano la quinta sinfonia.

PROMOZIONE – PRIMA SQUADRA

Castellana 0-1 F.C. Sporting Desenzano

12′ Guatta

Sporting Desenzano: Merigo, Bonatti, Guatta, Albini, Zanotti, Lazzaroni, Patuzzo, Pasotti (dal 56′ Monese), Venturi G. (dal 94′ Venturi), Asbiae (dal 67′ Porro), Gussago (dall’82’ Verzeletti).
Allenatore: Novazzi.
A disposizione: Ghisleri, Danesi, Nizzola, Ferrantino, Alberti.

La trasferta di Castel Goffredo regala il quinto trionfo consecutivo e la vetta in solitaria agli uomini di Sandro Novazzi.

Lo Sporting Desenzano comincia bene la gara con le prime palle buone che capitano sui piedi degli attaccanti in rossoblu. Al 5′ Gabriele Venturi non trova la deviazione decisiva con il portiere avversario fuori dai pali.
Guatta mette a segno il gol-partita al minuto 12: cross di Bonatti dalla destra, capitan Guatta si avventa sulla sfera e dal cuore dell’area insacca con il destro.
Al 19′ Guatta è protagonista dall’altra parte del campo perché sugli sviluppi di un corner salva un gol già fatto.
Lo Sporting ci prova ancora al 29′ con Venturi che sfiora la base del palo grazie a un deciso colpo di testa sul cross pennellato di Asbiae.

Nella ripresa la squadra di casa cerca in tutti i modi di pareggiare i conti, ma la formazione di Novazzi è coriacea e difende bene.
La prima opportunità del secondo tempo è ancora degli ospiti: il rasoterra di Asbiae viene smorzato dal piede di un difensore e finisce tra le braccia del portiere.
A metà tempo lo Sporting va ancora vicino al raddoppio, ma Bonatti conclude alto.
Gli ultimi minuti la Castellana prova il tutto per tutto. Al 77′ Merigo alza in angolo un tiro da fuori area e tre minuti più tardi respinge una conclusione ravvicinata. Ma il vero miracolo arriva nei minuti di recupero, quando l’estremo difensore è chiamato a un tuffo basso per togliere il pallone dall’angolino.

Domenica sarà scontro al vertice al Tre Stelle perché i nostri se la vedranno con l’Asola, in ritardo di sole 2 lunghezze.

FORZA DESENZANO!!!